L’adolescenza di Tina Anselmi durante gli anni della Resistenza
(Reading Musicale)


Voce Narrante
Fabiana Giordano

Voce Cantante
Elisa Gamberini

La lettura-spettacolo, tratta dal libro Una partigiana di nome Tina di Anselmo Roveda, racconta la presa di coscienza di Tina Anselmi, una delle madri della democrazia italiana, avvenuta durante il periodo del fascismo.

Tina, studentessa diciassettenne alle magistrali, chiacchiera con la sua amica Iolanda dei problemi del Paese e di politica, come direbbe il suo papà. Cerca di capire che cosa le sta succedendo intorno, cerca di comprendere dove è finito il fratello di Iolanda. Ascolta, guarda, commenta con la sua amica quello che dicono i grandi.
Lo spettacolo narra la maturazione di questa ragazza, che decide di andare controcorrente prendendo la difficile scelta di diventare partigiana, per dare il suo contributo alla costruzione di un mondo più libero.

La narrazione è resa ancora più coinvolgente dall'ascolto delle canzoni in voga all'epoca, dalle hits di musica leggera ai brani di propaganda fino ai canti partigiani, per avvicinare il pubblico ad un passato quanto mai presente nella storia di tutti.

Il recital è indicato per ragazzi dai 9 anni in su e adulti.


DURATA
50 minuti circa

[ Torna alle proposte di lettura per adulti ]